GESTIRE LE CRITICHE SUI VOSTRI MIX di Salvatore Addeo

LA GESTIONE DELLE CRITICHE DEL CLIENTE DOPO CHE HA ASCOLTATO IL VOSTRO MIX

 Penso che tutti almeno una volta nella vita abbiate ricevuto qualche critica dal cliente, dopo che quest’ultimo ha ascoltato il vostro Mix.

Questa solitamente non è una fase semplicissima da gestire perché entrano in gioco tanti fattori, in special modo il fattore psicologico (a nessuno piace ricevere critiche).

Io negli ultimi anni faccio sempre più lavori online e quindi l’80% delle volte mi interfaccio con i clienti tramite e-mail, telefono o Skype e sempre meno persone vengono in Studio per seguire personalmente i Mix.

In caso di critiche, in questi casi, il fatto di non avere il cliente in Studio rende ancora più difficile la gestione di queste…

La prima cosa che bisogna fare quando riceviamo delle critiche sul nostro Mix, se non è possibile avere il cliente in Studio, è quella di “alzare il telefono” e cercare di capire cosa non piace realmente e quanto siano grandi i problemi che il cliente espone.

Solitamente il cliente quando attende un Mix è un po’ in tensione (una giusta tensione), vi ha affidato la sua creatura e quindi c’è da parte sua un po’ di ansia, quindi a volte dei piccoli problemi a lui potrebbero sembrare dei grandi problemi e di conseguenza ve li esporrà come tali.

Come detto, bisogna parlare con il cliente in modo approfondito ed indagare con domande mirate per capire la reale entità del problema, vi renderete conto che il 90% delle volte il problema che sembrava irrisolvibile si sarà ridimensionato.

Qualche volta mi è capitato di ricevere e-mail da clienti che esponevano grandi problemi nel Mix e quasi sempre, dopo aver parlato con loro, questi grandi problemi erano magari solo 2/3 aggiustamenti di volume (problemi insignificanti).

Dobbiamo metterci nei panni del cliente che è come un padre che manda il figlio per la prima volta all’asilo, sarà sempre in apprensione… Questo stato di ansia può portare a perdere la lucidità ed ingrandire piccoli problemi in realtà facilmente risolvibili.

In questa fase è importantissimo anche il modo in cui ci poniamo noi nei confronti del cliente e di queste critiche.

Il primo consiglio che vi dò è quello di non prenderla sul personale, questo è lavoro; c’è il cliente che paga e noi che stiamo lavorando per lui.

E’ giusto (se le critiche sono esposte in modo educato) ascoltare e cercare di accontentare il cliente.

E’ necessario essere lucidi senza prendere le critiche sul personale per trovare la giusta soluzione e, cosa importantissima, tranquillizzare e rassicurare il cliente sul fatto che il problema sia facilmente risolvibile.

Invece se prendiamo le critiche sul personale gli animi si possono facilmente scaldare e le due posizioni si chiudono a riccio e la maggior parte delle volte il risvolto è negativo e si conclude con la cessazione del rapporto.

Ecco quest’ultimo caso è da evitare assolutamente, penso che un ottimo Sound Engineer non debba essere solo bravo a Mixare, ma debba anche ascoltare e cercare di risolvere a tutti i costi i problemi del cliente cercando di soddisfare sempre le sue esigenze.

Nel caso limite non riusciate tramite telefono o tramite e-mail ad arrivare a una conclusione e le cose vedete che sono in una situazione stagnante vi consiglio da far venire il cliente in Studio, faccia a faccia si risolvono problemi che a volte possono sembrare irrisolvibili.

Se volte informazioni sul mio servizio di mixing cliccate qui:

http://www.aemmerecordingstudios.com/mixaggio-mixonline/

RICHIEDI UN PREVENTIVO http://www.aemmerecordingstudios.com/contatti/

 

Condividi su:Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPin on PinterestShare on TumblrEmail this to someone